• Giuseppe Politi

Strumenti europei: Recovery Fund, Mes, Bei e Sure

Il Recovery Fund è lo strumento principe di tutto l’intervento finanziario in sede europea. Se prima si puntava agli Eurobond o semplicemente ai ribattezzati Coronabond, ieri in Consiglio europeo, i 27 Capi di Stato e di Governo hanno trovato la quadra. Saranno Recovery Fund, ai quali si aggiungeranno il Mes, il Bei e il Sure. C’è soddisfazione su questa convergenza, anche se si dovrà aspettare il Consiglio Ue di giugno per la sua approvazione definitiva. Intanto, il 6 maggio la Commissione europea su delega dei leader europei dovrà riuscire a stabilire tempi e metodi dello strumento, unendo le richieste dei diversi paesi della Ue. Proprio sulle modalità di erogazione dei finanziamenti c’è un nodo: gli Stati del Sud, tra cui l’Italia, vogliono finanziamenti a fondo perduto, mentre i Paesi del Nord sono contrari. Però l’emergenza sanitaria, economica e sociale impone di fare presto e lo sollecita anche la presidente della Bce Christine Lagarde ricordando ai leader che il Pil dell’Ue potrebbe andare giù del 15%, se non si interviene subito con un Recovery Fund forte e flessibile. Uno strumento innovativo, un fondo con titoli comuni europei per la ripresa. La presidente della Commissione von der Leyen ha anche ricordato che è già stato effettuato uno stanziamento di 3.300 miliardi dall’Unione e dagli Stati membri per rispondere alla crisi sanitaria ed economica creata da Covid-19 e gli aiuti di Stato ammontano a 1.800 miliardi. Intanto in Italia ci si avvia verso la Fase 2, la riapertura di tutte le attività. Il calendario potrebbe essere questo, salvo cambiamenti dovuti alla curva dell’andamento dei contagi: il 27 aprile apriranno fabbriche di macchine industriali per l’agricoltura e la silvicoltura; il 4 maggio tutti i cantieri insieme alle industrie del tessile e della moda, in più ripartono i giochi del Lotto e del Superenalotto. Meno divieti negli spostamenti, ma resterà valida l’autocertificazione, si potrà andare fuori dal proprio Comune di residenza. Si allo sport all’aperto anche lontano dalla propria abitazione e si anche all’allenamento, da soli o almeno a due metri di distanza dagli altri; l’11 maggio la vendita al dettaglio, abbigliamento, calzature e tutti gli altri negozi; il 18 maggio riapriranno anche bar e ristoranti, nel rispetto di regole di un metro dal bancone, due metri tra un tavolo e l’altro, mascherine e guanti per i camerieri. In forse l’apertura di centri commerciali e mercati rionali.

Quando
Jun 22, 9:00 AM
Dove
Fieramilanocity,
Viale Lodovico Scarampo, 20149 Milano MI, Italia

Per la tutela

del tuo risparmio

Dalla rete

Le ultime notizie

  • RSS
  • LinkedIn Social Icon
  • Facebook Social Icon
  • YouTube
  • Twitter Social Icon