La Brexit e le conseguenze del covid-19

Il Governo inglese, oltre a dovre fronteggiare gli esiti della Brexit deve affrontare i problemi economici dovuti al diffondersi del covit-19. La crescita nel 2020 doveva essere dell'1,1% e dell'1,8% nel 2021. La pandemia scatenata dal corona virus farà cambiare necessariamente le previsioni di crescita. In dettaglio, le misure che riguardano direttamente l'epidemia sono di 12 miliardi di sterline (13,48 mld di euro) e di queste, 7 miliardi (7,87 mld di euro) per sostenere i lavoratori indipendenti e le pmi, le più esposte alle conseguenze economiche della crisi sanitaria. Per aiutare le piccole imprese, le misure andranno dalla sospensione, per un anno, dell'imposta sulla proprietà pagata dalle piccole imprese al rinvio delle scadenze fiscali. Queste tasse saranno eliminate per centinaia di migliaia di negozi, cinema, ristoranti e luoghi di musica. Inoltre, 5 miliardi di sterline (5,62 mld di euro) supplementari andranno ad alimentare un fondo d'emergenza per il servizio pubblico sanitario e gli altri servizi pubblici. Le regole di indennizzo per i dipendenti in caso di congedo per malattia saranno allentate. Per fronteggiare la pandemia di Covid-19, il Regno Unito non ha ancora preso ancora alcun provvedimento drastico. Il premier Boris Johnson ha ammesso che il Regno Unito si trova di fronte alla più seria emergenza sanitaria e che il numero dei contagiati potrebbe aver già toccato i diecimila. Per questo ha detto: «molte famiglie perderanno i loro cari».


Primosegno Golf Award
Quando
12 giu, 09:00 – 18:00
Dove
Provincia di Bergamo,
Via Longuelo, 264, 24129 Bergamo BG, Italia

Per la tutela

del tuo risparmio

Dalla rete

Le ultime notizie