Il DL Rilancio e la crisi delle PMI

Gli effetti della crisi si fanno sentire sulle piccole e medie imprese. Si stima che almeno una impresa su due sia costretta a rateizzare le retribuzioni ai propri collaboratori. Gli imprenditori dovranno valutare se sarà preferibile chiudere rapidamente la propria impresa e fondarne un'altra, ripartendo così da zero, piuttosto che zavorrare un progetto già in difficoltà con un'ingente mole di debito. Tutti questi fallimenti, come facilmente ipotizzabile, andrebbero ad appesantire ulteriormente il bilancio degli istituti bancari, rendendo di conseguenza maggiormente difficile l'accesso al credito per le nuove imprese che sorgeranno e indebolendo il sistema finanziario nel suo complesso. In tal modo anche il sistema bancario potrebbe manifestare delle sofferenze. Il DL rilancio ha previsto delle misure per le imprese ma occorre vedere se queste saranno sufficienti a consentire la ripresa.


Post correlati

Mostra tutti

Per la tutela

del tuo risparmio

Dalla rete