Boom dell’usato, il Covid-19 traina le vendite tra sostenibilità e voglia di risparmiare

Second hand is the new black, in concomitanza con l’epidemia di Covid-19 e trainata da due fattori: il primo è l’economia in crisi che ha fatto incontrare l’offerta ( e quindi venditori propensi a liberarsi dei capi e degli accessori non utilizzati) e la domanda cioè gli acquirenti a caccia di pezzi unici, magari a un prezzo ridotto. Il secondo è la sostenibilità: il coronavirus e il lockdown hanno riacceso i riflettori sul tema ambientale e sulla responsabilità sociale.

Post correlati

Mostra tutti

Per la tutela

del tuo risparmio

Dalla rete