• Livio Baj

Brutti e cattivi, a Venezia


Si chiama Brutti e Cattivi, la commedia nera con la quale Cosimo Gomez è in gara a Orizzonti, alla Mostra del Cinema di Venezia.

Nonostante i protagonisti siano un gruppo di disabili, questo non è un film sulla disabilità, ma sull'amore - sostiene il regista fiorentino-.

A farla da padrone, il capobanda detto Il papero - Claudio Santamaria- senza gambe e senza braccia, con un fratello anch'egli senza gambe. Al suo fianco, nella banda, Giorgio Armani, per tutti Il Merda -interpretato da Marco D'amore- succube del Papero ed innamorato di Ballerina. Ed infine proprio lei, Ballerina, la donna senza braccia del gruppo -interpretata da Sara Serraiocco-.

A chiudere la pittoresca banda, i cui membri lottano per la felicità, rivendicando il diritto ad essere cinici, avidi e cattivi nonostante e anzi andando oltre la loro disabilità e scontrandosi con il clichè del disabile buono e mite, c'è l'unico vero disabile del cast -il rapper Simoncino Martucci- nel ruolo di Plissè, il nano capace di far saltare qualsiasi serratura.

Film per nulla scontato, che strappa al pubblico risate amare e che sarà sul grande schermo a partire dal 19 Ottobre.


Post recenti

Mostra tutti

Accademia Carrara e Seminario Veronelli

22 > 25 ottobre 2020: Ospitata dal museo, la terza edizione di NutriMenti, rassegna di incontri dedicata alla cultura gastronomica promossa da Seminario Veronelli con la presentazione della Guida Oro

Non ci sono eventi in programma
  • RSS
  • LinkedIn Social Icon
  • Facebook Social Icon
  • YouTube
  • Twitter Social Icon