Farmaci Avastin-Lucentis, Corte Ue: intesa Roche-Novartis potrebbe essere illegittima


L’intesa Roche-Novartis sui farmaci oftalmici è arrivata alla Corte di Giustizia dell’Unione europea. Il cartello era stato sanzionato dall’Antitrust italiano nel 2014. L’intesa fra i due gruppi farmaceutici, volta a ridurre l’uso in ambito oftalmico del medicinale Avastin (impiegato in modo off-label e meno caro) e a incrementare quello del Lucentis (più costoso) potrebbe costituire una restrizione della concorrenza “per oggetto”. Questo quanto stabilito oggi dalla Corte. L’intesa infatti mirava a limitare non l’autonomia commerciale delle parti ma i comportamenti di altre persone, soprattutto dei medici, per ridurre la prescrizione di Avastin in ambito oftalmico a favore del Lucentis. Un’intesa che diffonda informazioni ingannevoli è una restrizione della concorrenza, ma l’ingannevolezza va valutata dal giudice nazionale. Spiega la Corte: “Un’intesa tra due imprese che commercializzano due medicinali concorrenti, avente ad oggetto – in un contesto d’incertezza scientifica in materia – la diffusione presso gli operatori sanitari e il pubblico, di informazioni ingannevoli sugli effetti collaterali negativi dell’uso off-label di uno di tali medicinali al fine di ridurre la pressione concorrenziale che esso esercita sull’altro, costituisce una restrizione della concorrenza «per oggetto». Spetterà ora al giudice nazionale risolvere la controversia.


Salone del Risparmio
Quando
Jun 22, 9:00 AM
Dove
Fieramilanocity,
Viale Lodovico Scarampo, 20149 Milano MI, Italia

Per la tutela

del tuo risparmio

Dalla rete