TFR in azienda o in previdenza complementare?


Con il Decreto Legislativo 252/2005, i lavoratori si sono trovati di fronte alla scelta se lasciare il TFR in azienda oppure se investirlo in un fondo pensione negoziale.

Ad oggi è possibile verificare quali siano state le scelte migliori dei lavoratori.

I dati evidenziano un portafoglio mediamente più ricco per coloro che hanno scelto di destinare il TFR a un fondo negoziale, rispetto a coloro che hanno scelto di lasciare il TFR in azienda. Il rendimento varia, anche all’interno del fondo negoziale, a seconda del comparto scelto in base alla profilatura di rischio del lavoratore. La Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione ha rilevato come l’adesione a fondi negoziali sia ancora poco diffusa in Italia, toccando solo circa 2,8 milioni di iscritti.

Alla luce di questi dati, quali sono i motivi della scarsa

adesione alla previdenza complementare?

Il problema è l’educazione finanziaria. Una ricerca promossa da IPSOS, su età compresa tra i 18 e i 74 anni, ha evidenziato una scarsa conoscenza dei prodotti di risparmio e il loro rapporto con il mondo della finanza.

Da tale sondaggio emerge una forte esigenza di educazione finanziaria che consenta di operare scelte consapevoli sul proprio risparmio.


Post recenti

Mostra tutti
Salone del Risparmio
Quando
Jun 22, 9:00 AM
Dove
Fieramilanocity,
Viale Lodovico Scarampo, 20149 Milano MI, Italia

Per la tutela

del tuo risparmio

Dalla rete