Banca d'Italia recepisce le raccomandazioni ESAS


Con Comunicazione del 17.07.2019 Banca d’Italia ha dato indicazioni sulle modalità con le quali verranno recepiti gli Orientamenti e le Raccomandazioni provenienti dalle Autorità Europee di Vigilanza.

Un primo distinguo viene fatto tra gli atti aventi natura normativa e gli orientamenti di vigilanza. Per quanto attiene i primi, Banca d’Italia ritiene di integrare e modificare le proprie disposizioni in modo vincolante per i destinatari, tipicamente nel caso in cui la applicazione delle raccomandazioni richiedano adempimenti in capo ad i destinatari configurabili come obblighi od ove sia necessario un coordinamento con diversi atti normativi, fatto salvo il potere di adozione di provvedimenti, anche sanzionatori. Per quanto attiene gli orientamenti di vigilanza, questi saranno recepiti da Banca d’Italia attraverso indicazioni non vincolanti per i destinatari e che evidenzino le modalità adatte alla corretta osservazione delle disposizioni europee e nazionali. In tale ultimo caso, prevede Banca d’Italia, che il destinatario che si discosti da tale modalità debba essere in grado di dimostrare a Banca d’Italia stessa, ed a sua richiesta, che le modalità prescelte soddisfino in ogni caso quanto disposto dalla legge nazionale o dal regolamento comunitario.

#vigilanza #bancaditalia #europa #orientamenti

Post recenti

Mostra tutti

Google nel mirino dell'antitrust

Google ancora nel mirino dell'antitrust. Questa volta per abuso di posizione dominante. Infatti, la società, controllata da Alphabet Inc, secondo l'antitrust, avrebbe violato l'articolo 102 del Tratta

Non ci sono eventi in programma
  • RSS
  • LinkedIn Social Icon
  • Facebook Social Icon
  • YouTube
  • Twitter Social Icon