Immobile esente ICI classificato male: tributo dovuto


Il caso affrontato dalla Corte di Cassazione riguarda una SPA che aveva presentato ricorso avverso il diniego di rimborso dell’ICI per l’anno 2009, che essa aveva richiesto al Comune, deducendo che gli immobili di sua proprietà erano stati classificati nella categoria D/8 per un errore del tecnico nonostante l’opera fosse stata dichiarata di pubblica utilità. Detto errore era stato emendato dalla società 3 anni dopo con la presentazione della denuncia di variazione tramite procedura DOCFA, con il passaggio alla categoria da D/8 a E/3. Secondo la contribuente l’esenzione che ne consegue avrebbe dovuto trovare applicazione anche per gli anni precedenti. La tesi della SPA è stata respinta sia dalla CTP che dalla CTR, la stessa allora ricorreva per Cassazione. La Suprema Corte tuttavia ha confermato i precedenti giudizi.


Salone del Risparmio
Quando
Jun 22, 9:00 AM
Dove
Fieramilanocity,
Viale Lodovico Scarampo, 20149 Milano MI, Italia

Per la tutela

del tuo risparmio

Dalla rete