Gli italiani preferiscono la liquidità del conto corrente


I conti correnti stanno raggiungendo cifre record: boom del saldo medio, del saldo attivo e di richieste nel Nord Italia. In tempi di mercati incerti e strumenti finanziari a basso rendimento, la liquidità appare l’unica soluzione per milioni di italiani. Di fatto, i conti correnti diventano l’unico rifugio per chi ha risparmiato con sacrifici e non intende rinunciare a quanto faticosamente accumulato. È sempre il nord Italia a condurre la domanda di conti correnti, con il 72,7%. Il 14,9% della domanda proviene dal Sud e dalle Isole, il restante 12,4% dal centro del Paese. L’età media più diffusa dei correntisti è tra i 26 e i 40 anni, ma un buon 30,6% ha tra i 41 e i 55 anni. In aumento la quota occupata dagli over 55, ora al 15,6% dopo il 13,3% dello scorso anno. I conti correnti online sono diventati punto di riferimento per i consumatori italiani, che li scelgono sempre di più per le transazioni quotidiane, ma anche per depositare i risparmi e gestirli comodamente da casa o in mobilità. A preferire la sola filiale e non il conto on line rimane il 5,8% degli utenti, mentre il 26,5% sceglie un conto che sia sì digitale, ma consenta di operare anche in banca. La volontà di tenere i risparmi sul conto corrente si va quindi consolidando di anno in anno viste le incertezze del mercato dei titoli e la paura di perdere i risparmi.


Non ci sono eventi in programma
  • RSS
  • LinkedIn Social Icon
  • Facebook Social Icon
  • YouTube
  • Twitter Social Icon