• Giuseppe Politi

Lavoro, bene gli over 50 ma più inattivi

Aggiornato il: giu 4

Rispetto al mese di marzo 2020, ad aprile diminuisce l’occupazione, sono meno gli occupati in cerca di lavoro, e cresce l’inattività. La diminuzione dell’occupazione (-1,2% pari a -274mila unità) coinvolge donne (-1,5%, pari a -143mila), uomini (-1,0%, pari a -131mila), dipendenti (-1,1% pari a -205mila), indipendenti (-1,3% pari a -69mila) e tutte le classi d’età, portando il tasso di occupazione al 57,9% (-0,7%). Le persone in cerca di lavoro (-23,9% pari a -484mila unità) diminuiscono di più tra le donne (-30,6%, pari a -305mila unità) rispetto agli uomini (-17,4%, pari a -179mila), con un calo in tutte le classi di età. Il tasso di disoccupazione scende al 6,3% (-1,7 punti) e, tra i giovani, al 20,3% (-6,2%). Generalizzata anche la crescita del numero di inattivi (+5,4%, pari a +746mila unità): +5% tra le donne (pari a +438mila unità) e +6% tra gli uomini (pari a +307mila). Il tasso di inattività è al 38,1% (+2,0%). Il confronto tra il trimestre febbraio-aprile 2020 e novembre 2019-gennaio 2020, l’occupazione risulta in calo (-1,0%, pari a -226mila unità) per entrambe le componenti di genere. Diminuiscono nel trimestre anche le persone in cerca di occupazione (-20,4% pari a -497mila), mentre aumentano gli inattivi tra i 15 e i 64 anni (+5,2% pari a +686mila unità). Il calo dell’occupazione flette anche rispetto ad aprile 2019 (-2,1% pari a -497mila unità), per i dipendenti temporanei (-480mila), per gli autonomi (-192mila) e per tutte le classi d’età, con le uniche eccezioni degli over50 e dei dipendenti permanenti (+175mila).

Post recenti

Mostra tutti
Non ci sono eventi in programma
  • RSS
  • LinkedIn Social Icon
  • Facebook Social Icon
  • YouTube
  • Twitter Social Icon