• Elena Albricci

Lezioni da remoto, forse nelle scuole è necessario nominare un DPO

Il Regolamento Privacy Europeo, già prevedeva l'obbligo per tutti gli uffici della Pubblica Amministrazioni di nominare un DPO, ovvero un Data Protection Officer, cioè un consulente privacy responsabile della gestione dei dati all'interno dell'ufficio della P. A.. Considerate le recenti vicende relative alla necessità di una maggiore tutela dei minori che si collegano da remoto per poter seguire le lezioni, tale figura è diventata di fondamentale importanza sopratutto all'interno degli istituti scolastici. La mole di dati sensibili trattati, infatti, è aumentata esponenzialmente dal momento in cui è stato dichiarato lo stato di Pandemia nel marzo scorso. In particolare il DPO è stato chiamato per verificare la correttezza del trattamento dei dati sensibili degli studenti nel momento in cui vengono utilizzati strumenti online di terzi. Il controllo del trattamento dei dati pertanto è diventato di fondamentale importanza proprio per cercare di tutelare i minori.


Post recenti

Mostra tutti

ATS Milano sotto indagine per violazione privacy

Dopo aver ricevuto diverse segnalazioni da parte di alcuni utenti, tra cui quella di DDAY.It, il Garante della privacy Italiano ha aperto un'istruttoria nei confronti di Milano COR per presunta violaz

Salone del Risparmio
Quando
Jun 22, 9:00 AM
Dove
Fieramilanocity,
Viale Lodovico Scarampo, 20149 Milano MI, Italia

Per la tutela

del tuo risparmio

Dalla rete