Xtrackers si presenta al matrimonio Borsa Italiana - Euronext con 6 nuovi ETF

Primario exchange europeo con capitalizzazione aggregata oltre 4000 miliardi di EUR, negli ultimi dieci anni Borsa Italiana ha visto crescere enormemente il numero di società quotate : dal 2010 sono state ammesse a quotazione 258 nuove società e si è passati alle 367 di fine settembre 2020 (con un massimo storico 375 di fine 2019, precisa il Gruppo). Il listino italiano, che oggi nove ottobre comunica ufficialmente il proprio passaggio dal Gruppo LSEG alla galassia Euronext è però anche una delle piazze europee preferite dagli issuers in ETF, con il segmento ETFPlus tra i più dinamici e in termini di abbondanza di alternative d'investimento e al top per quanto riguarda il sempre più decisivo fattore rappresentato dai volumi, anch'esso in costante salita. Brand tra i primi a sbarcare sul listino italiano con i propri prodotti, la gamma Xtrackers (DWS) si presenta all'appuntamento con un sostanziale ampliamento dell'offerta atto a perfezionarla sia con importanti innesti in campo ESG/SRI sia con alternative più legate al contesto attuale.


- Xtrackers US Trea Ult sho Bond UCITS ETF (IE00BM97MR69)


Si tratta di un bond ETF denominato in USD che, replicando in modo fisico ottimizzato la composizione dell'indice FTSE US Treasury Short Duration Index TR, propone esposizione ad un paniere di titoli di debito emessi dal governo statunitense aventi scadenza estremamente contenuta e compresa tra un mese e un anno per i titoli a tasso fisso, mentre l'intervallo si amplia tra un mese e tre anni per quelli a tasso variabile. La breve duration è una caratteristica in grado di limitare l'impatto di eventuali ma assai poco probabile rialzi dei tassi come pure di ulteriori tagli fornendo riparo all'investitore che vuole mitigare la propria esposizione al rischio di una ripresa più lenta di quanto i listini scontino oggi. L'ETF non prevede la distribuzione dei proventi ed è disponibile in funzione di un TER fissato allo 0.07%.


- Xtrackers MSCI USA Info Tech UCITS ETF (IE00BGQYRS42)


Questo ETF, denominato in USD, offe al possibilità di investire fisicamente nelle componenti dell'indice MSCI USA Information Technology TRN, benchmark che include grandi e medie aziende che le classificazione GICS include nel settore IT. Si tratta di alcune delle aziende che, in assoluto, negli ultimi anni hanno ottenuto le performance migliori. Parliamo di titoli quali Apple, Nvidia, Microsoft, Visa, Adobe o Paypal ma anche dei protagonisti del recupero lampo degli indici che, negli ultimi mesi, ha trascinato fuori dal panico della pandemia gli indici globali fino a segnare massimi storici. Nel dettaglio, risulta indispensabile ricordare la diversificata esposizione ai sotto-settori offerta dall'indice: Technology Hardware, Storage & Peripherals 24.35%, Systems Software 21.19%, Semiconductors 15.46%, Data Processing & Outsourced Services 14.83%, Application Software 12.42%, IT Consulting & Other Services 3.98%, Communications Equipment 2.55%, Semiconductor Equipment 1.7%, Internet Services & Infrastructure 1.46%, Electronic Equipment & Instruments 0.7%, Electronic Components 0.66%, altre 0.72%. Per chi desidera puntare ancora su queste società tecnologiche, DWS propone oggi la classe a distribuzione trimestrale dei proventi, accessibile in funzione di una total expense ratio pari a 12 punti base.


- Xtrackers MSCI USA UCITS ETF EUR H (IE00BG04M077)


Si tratta di un ETF fisico, qui proposto nella sua classe denominata in EUR, che permette di investire nelle società statunitensi con il plus della copertura dal cambio EUR/USD, una variabile mai come ora incerta visto il quadro economico generale, le prossime elezioni e l'agoniato accordo fiscale sempre in USA. L'indice MSCI USA TRN è composto da società medie e grandi pesate al suo interno in base al flottante che mostrano l'una rispetto alle altre in portafoglio. La classe qui proposta da DWS è a capitalizzazione dei proventi e richiede un fee annua onnicomprensiva a quota 0.12%.


- Xtrackers MSCI Emerging ESG UCITS ETF (IE00BG370F43)


Si tratta di un'alternativa d'investimento denominata in USD per accedere ai mercati emergenti, Cina in primis, con l'investimento fisico diretto e con l'accortezza di una selezione SRI, questa utile sia al fine di garantire la considerazione da parte delle società investite per i temi ambientali (basse emissioni di CO2 rispetto ai concorrenti locali), sociali ed in merito alla stabilità di governance sia, per derivazione, la loro lungimiranza e capacità di reperire finanziamenti sui mercati di oggi e di domani. MSCI Emerging Low Carbon SRI Leaders TRN,il benchmark (parent index il noto MSCI Emerging Markets), adotta a tale scopo la metodica proprietaria MSCI, pioniere e leader di mercato in campo ESG. L'ETF arriva sul listino italiano nella sua versione a capitalizzazione dei proventi ed è disponibile in funzione di un TER pari allo 0.25%.


- Xtrackers ESG USD Corpor Bond UCITS ETF (IE00BL58LJ19)


Per chi considera i corporate bond a stelle strisce un'alternativa interessante, dopo gli interventi targati FED estesi anche diretti sul questa asset class e la rapidissima risalita dei corsi, questo ETF denominato in USD può costituire un veicolo di investimento idoneo. Spesso non è neppure possibile per un investitore retail acquistare queste emissioni singolarmente e pertanto gli ETF risultano, per diversificazione e gestibilità, una soluzione ideale, sempre che vengano scelti accuratamente. Lo strumento a firma DWS riproduce la composizione del Bloomberg Barclays MSCI USD Liquid Investment Grade Corporate Sustainable and SRI TR Index, un bond index che individua emissioni a tasso fisso denominate in USD che godono di un rating investment grade e di una buona liquidità/negoziabilità escludendo quelle che invece che non rispettano determinati criteri ambientali sociali e di governace. Nel dettaglio, la metodica utilizzata esclude dal paniere originale i titoli che:non raggiungono una valutazione ESG sufficiente;emittenti che, essendo implicati in procedimenti legali, non godono oggi di un punteggio MSCI Conroversy score immacolato;attive in settori incompatibili con i principi ESG. La composizione del paniere è rivista con cadenza mensile. L'ETF arriva su ETFPlus nella sua classe a capitalizzazione ed in funzione di un costo annuo pari a 16 punti base.


- Xtrackers MSCI World ESG UCITS ETF EUR H (IE00BMY76136)


Questo ETF, proposto nella sua versione EUR Hedged e quindi denominato in EUR, offre esposizione al primario indice di performance dell'economia mondiale, ossia il MSCI World Index, il quale vanta, nonostante una nota sovraesposizione agli USA, un livello molto alto di diversificazione.Questa caratteristica gli permette di prestasi meglio di moltissimi altri ad una selezione ESG, quindi rivolta al medio lungo termine, qui adottata nella versione MSCI World Low Carbon SRI leaders Index TRN proposta quale benchmark del nuovo ETF. L'indice richiede per l'inclusione alte valutazioni ESG ma anche vantare bassi livelli di CO2 rispetto ai concorrenti costituisce una condizione imprescindibile per le medio grandi società dell'universo investibile. Il concetto di sostenibilità dovrebbe mettere al sicuro oggi l'investitore da sorprese poco gradite ma soprattutto dovrebbe preservarlo nel lungo termine aumentando anche le performance grazie ad una gestione più lungimirante. L'ETF arriva su Borsa Italiana nella sua versione ad accumulazione dei proventi ed in funzione di un TER pari allo 0.25%.

Post recenti

Mostra tutti

HANetf: l'infrastruttura oggi è anche digitale

I grandi piani infrastrutturali dei quali sentiamo insistentemente parlare in questi anni, come pure le impattanti dichiarazioni d'intenti rilasciate da governi e istituzioni, costituiranno le fondame

Non ci sono eventi in programma
  • RSS
  • LinkedIn Social Icon
  • Facebook Social Icon
  • YouTube
  • Twitter Social Icon