Questo libro tenta di fornire un piccolo contributo al tema della responsabilità dell’amministratore di Condominio con riferimento ai profili penali che possano emergere a seguito dell’attività di revisione contabile condominiale.

Una scheggia di originario scetticismo si contrapponeva al tentativo di rinvenire nell’ordinamento un sistema strutturato che potesse delineare in modo omogeneo il tema della responsabilità penale dell’amministratore condominiale.

L’attività di revisione contabile condominiale, introdotta con la recente riforma del tessuto civilistico del Condominio, consente molte volte di realizzare una vera e propria ricostruzione contabile, così potendo disvelare condotte poste in essere dall’amministratore condominiale dai riflessi penali.

Non solo.

Ci è stato fatto correttamente notare che l’attività di revisione condominiale non può prescindere da una verifica in concreto di cosa l’amministratore fosse tenuto a fare in un dato momento.

Per comprendere questo concetto, un esempio: la revisione contabile potrebbe evidenziare che un intervento di natura straordinaria nel Condominio non era preceduto da una apposita delibera dell’assemblea.

Se l’amministratore ha comunque proceduto, è legittimo il suo comportamento?

Questo è stato il quesito di partenza.

La responsabilità penale dell'Amministratore Condominiale

    • RSS
    • LinkedIn Social Icon
    • Facebook Social Icon
    • YouTube
    • Twitter Social Icon