• Giuseppe Politi

Istat, Pil -4,7% sul trimestre precedente

Secondo le stime dell’Istat, nel primo trimestre del 2020 il prodotto interno lordo (Pil) è diminuito di 4,7 punti percentuali rispetto al trimestre precedente e di 4,8 punti percentuali in termini tendenziali. Il primo trimestre del 2020 ha avuto lo stesso numero di giornate lavorative rispetto al trimestre precedente del 2019 e una giornata lavorativa in più rispetto al primo trimestre del 2019. La variazione congiunturale della diminuzione del valore aggiunto si è verificata in tutte le principali componenti produttive, ma il calo, anche se diffuso a tutte le attività economiche, risulta maggiore per il mondo dell’industria e del terziario. La variazione acquisita per il 2020 è di -4,9%. La stima preliminare del Pil e la contrazione di entità eccezionale indotta dagli effetti economici risente delle misure di contenimento e degli ostacoli posti dall’emergenza sanitaria. La flessione del Pil è di un’entità mai registrata dall’inizio del periodo di osservazione dell’andamento del Pil iniziato nel primo trimestre dell’anno 1995.

Post correlati

Mostra tutti

Per la tutela

del tuo risparmio

Dalla rete