Sovraindebitamento imprese: un tema delicato


Il sovraindebitamento è divenuto un tema tanto attuale quanto delicato. Sempre più spesso sentiamo notizie di cronaca conseguenti a dei gesti estremi di chi, vedendo la propria azienda sprofondare per l’eccessivo indebitamento, non riesce più a far fronte alla situazione. Su questo tema è intervenuto recentemente Oscar Bernardi, presidente Confartigianato Castelfranco Veneto, invitato ad un incontro dal titolo “Allarme debiti: come uscirne tramite le nuove procedure” per approfondire il delicato tema del sovraindebitamento, secondo il quale “l’attuale situazione economico finanziaria ha determinato delle pericolose situazioni per le imprese. Quando la crisi è in atto ci si trova di fronte a delle scelte, nella nostra mentalità di imprenditori la priorità viene sempre data al pagamento prioritario dei dipendenti, quelle persone che hanno reso grande la tua azienda e pensi a non mettere in difficoltà anche le loro famiglie. Ma queste scelte che dimostrano il grande spirito degli imprenditori veneti devono essere consapevoli, guidate perchè se non si ha una strategia anche nel momento della crisi si rischia troppo ed è facile trovarsi in una spirale di debiti da cui ti sembra davvero impossibile uscirne se non con soluzioni estreme o l’accesso a prestiti usurari. E’ per questo motivo che ci sentiamo il dovere di stare accanto e informare chi l’impresa la fa e la vive ogni giorno. Il supporto deve esserci sempre non solo quando le cose vanno bene. E infatti ci siamo resi conto che molti imprenditori non sono a conoscenza delle nuove procedure che a volte ti danno strumenti che ti concedono una seconda possibilità. Per esempio, la Legge Salva Suicidi hanno segnato una grande tappa nel percorso di modernizzazione dell’ordinamento del diritto concorsuale che, in precedenza, non prevedeva nessuna regolamentazione della cosidetta insolvenza civile. L’intento della nuova legge è quello di consentire di avviare una procedura volta a liberare chi è in grave difficoltà dai debiti anche tramite un forte stralcio degli stessi”.


Per la tutela

del tuo risparmio

  • RSS
  • LinkedIn Social Icon
  • Facebook Social Icon
  • YouTube
  • Twitter Social Icon