Lyxor completa la gamma bond HY sostenibile su ETFPlus: arrivano le classi a cambio coperto

Il crollo dei listini non ha risparmiato quasi nessuna asset class e ora la repentina ripresa dei corsi seguita agli interventi dei banchieri centrali ha riportato le quotazioni su importantissime resistenze per la gioia sia di chi attendeva una nuova occasione short sia di chi sperava in una ripresa v-shaped. Vedremo a chi spetteranno le maggiori soddisfazioni. Tra i movimenti più rilevanti, vi sono quelli messi a segno dai bond corporate, sia IG che HY, target di precisi ed importanti interventi da parte delle istituzioni. Fiumi di denaro destinati ai settori strategici delle singole economie che vanno ad aggiungersi ad importanti sforzi diretti a spingere una rapida ripresa dei consumi e quindi anche degli ordinativi. La lezione, imparata dieci anni fa quando i mercati si fermarono per la totale mancanza di fiducia tra gli operatori, dal sistema dei prestiti interbancari fino a quello del commercial paper e poi l' immobiliare, sembra avere dato i suoi frutti almeno per quanto riguarda i rimedi necessari ad arginare la prima fase di un sell off dettato dal panico. In merito alle implicazioni di dieci anni di stimoli monetari straordinari e contestuale eccessivo indebitamento, ossia al vero problema cui si sta cercando di porre rimedio, non esistono soluzioni efficaci nell'immediato in grado di evitare molti punti di pil in meno a fino anno, utili estremamente al di sotto delle aspettative (non basterà abbassare le aspettative questa volta per parlare di sorprese positive) e una recessione quasi scontata. L'unicità di una crisi che nasce da uno shock reale (implicazioni del coronavirus) per poi trasmettersi ad un sistema finanziario in bolla perenne da anni, spinge poi a dotarsi di una dose aggiuntiva di cautela prima di considerare qualsiasi investimento. La domanda da farsi potrebbe essere se il panico iniziale abbia già avvicinato il mercato al suo bottom, scontando forse, in buona parte, anche la fase recessiva. Il segmento HY, ad esempio, non è mai stato un investimento a basso rischio, già a fine 2019, trovava il suo principale tallone d'Achille nelle valutazioni troppo elevate e già in fase di leggera contrazione con una prima ventata di default nelle fasce di credito più esposte. La fame di rendimento aveva ridotto i potenziali guadagni persino per asset dichiaratamente a livello non investment grade e il movimento da questi e dalle azioni verso governativi e corporate IG bond era già in atto. Poi è arrivato il virus. Ora che la bolla ha avuto fine, la ripresa dei prezzi sul segmento corporate IG è stata verticale ed anche sul segmento HY si vedono i segnali di interesse, naturalmente solo su un'attenta selezione di emissioni e senza dimenticare l'importanza della diversificazione. Su queste emissioni è possibile, almeno statisticamente, osservare rendimenti positivi negli anni a venire. Probabilmente, sarebbe raccomandabile attendere una riduzione degli spread e quindi un miglioramento delle condizioni di liquidità, situazione questa molto difficile nel caso si assista ad una ripresa del sell off sull'equity. Lyxor, che già da mesi (come altri emittenti) aveva cominciato ad offrire soluzioni HY il cui profilo rischio rendimento veniva migliorato dall'applicazione di criteri di sostenibilità, amplia oggi l'offerta con due nuove classi prodotto, queste in grado di fornire esposizione anche con copertura dal rischio di cambio (indice con copertura mensilmente ribilanciata EUR contro valuta di denominazione comparto).

I due ETF, replicanti sintetici, trovano il proprio benchmark nelle varianti Global e USD dell'indice Bloomberg Barclays MSCI Corporate HY SRI Sustainable Index hedged to EUR, un indice adottato nella versione Total Return. Si tratta di indici mensilmente ribilanciati strutturati secondo una classica market cap weighted applicata a una selezione di bond HY compatibili con requisti riconducibili a :

- importo minimo emissione;

- scadenza minima;

- esclusione dei settori con esternalità negative e applicazione filtro delle controversie (MSCI).

L'esposizione Global consente l'investimento il bond denominati in USD, EUR e GBP.Entrambi gli ETF sono disponibili sul listino di Piazza Affari in funzione di un TER annuo stimato a 30 punti base (0.30%) e capitalizzano eventuali proventi.


- Lyxor Glob HY Sustai UCITS ETF EUR H Acc (LU2099296274)

- Lyxor USD HY Sustain UCITS ETF EUR H Acc (LU2099295037)

Post recenti

Mostra tutti
Salone del Risparmio
Quando
Jun 22, 9:00 AM
Dove
Fieramilanocity,
Viale Lodovico Scarampo, 20149 Milano MI, Italia

Per la tutela

del tuo risparmio

Dalla rete